Benvenuti su Stpatrick.it

Un sito interamente “smeraldo” dedicato alla celebrazione di San Patrizio, alla sua vera origine e al perché sia diventato una manifestazione tanto sentita in Irlanda, oltre ad essere il beniamino di festeggiamenti che hanno sconfinato dall’Inghilterra – madrepatria del Santo – per diffondersi in molti paesi tra cui l’Italia.

Questo sito illustrerà la storia del Santo e della sua festa, con brevi accenni all’evoluzione della celebrazione nel corso dei secoli; presenterà delle curiosità in merito al giorno di San Patrizio e analizzerà come mai la festa sia sentita non solo in Irlanda, ma anche in molti altri Paesi: dove gli irlandesi sono emigrati, ma non solo.

In attesa dei festeggiamenti del 17 Marzo vi consigliamo qualche divertente slot machine a tema nella sezione dedicata alle slot sul giorno di San Patrizio: un modo per andare a caccia di facoltosi folletti e pentole d’oro stando comodamente seduti. Chiamiamolo un modo come un altro per prepararsi al Festival Treasure Hunt di Dublino, che comunque è una consuetudine di molte delle altre feste di San Patrizio, persino in Italia.

Una festa gioiosa

Il giorno di San Patrizio, ovvero il 17 marzo, in Irlanda è festa nazionale. San Patrizio, però, non è il patrono solo dell’Irlanda, ma anche della Nigeria, dell’isola di Montserrat e degli ingegneri. La parata della ricorrenza avviene a Dublino, ma anche a Montreal e a Chicago si svolgono dei festeggiamenti famosi. Per il giorno di San Patrizio tutti gli addobbi e i colori dei vestiti diventano verdi e non solo nei luoghi in cui si svolgono le parate, ma in tutti i luoghi in cui si festeggia il Santo.Tradizionalmente è il trifoglio il simbolo della festa di San Patrizio, in merito alla diffusa credenza che fu un trifoglio la pianta utilizzata dal Santo come metafora per spiegare agli irlandesi pre-cristiani cosa fosse la Santa Trinità. Il colore verde fu adottato in seguito in quanto rappresentava il colore della primavera e del trifoglio. All’inizio invece il colore di tale festa era il blu, ovvero quello della veste del santo. Una delle usanze più folcloristiche della festa è quella di andare in cerca della pentola d’oro e dei Leprechaun, i simpatici folletti della mitologia irlandese che pare siano molto ricchi e siano soliti occultare enormi tesori.