Curiosità sul St. Patrick Day

Il patrono irlandese è un inglese?

Strano a dirsi, ma in verità San Patrizio era un uomo britannico di origini scozzesi e, per altro, secondo alcuni storici, la storia irlandese ha confuso negli anni San Patrizio con San Palladio, primo vescovo dei cristiani d’Irlanda, di pochi anni precedente a San Patrizio. Tra l’altro, la missione evangelica di San Patrizio si era concentrata specialmente nelle aree a nordovest, Ulster e Connacht, mentre San Palladio aveva svolto la sua attività nella parte orientale dell’isola, nel Leinster.

Il trifoglio non è il simbolo ufficiale dell’Irlanda

Il trifoglio è uno dei simboli del Paese perché secondo la leggenda San Patrizio, mentre era missionario in Irlanda, lo utilizzò per spiegare il dogma della Santa Trinità: tre foglie, una pianta; tre figure, una sola divinità. Tuttavia il simbolo ufficiale del paese è rappresentato dall’arpa. Ad ogni modo gli irlandesi venerano da sempre questa pianta che mangiavano, specialmente in periodi di difficoltà e carestia, per acquisire rapidità e agilità.

Perché il verde

All’inizio San Patrizio era rappresentato con il colore blu della sua veste. Tuttavia in seguito il colore rappresentativo di questa festa diventò il verde sia per l’associazione al trifoglio che per associazione con l’Irlanda stessa, che è definita poeticamente “the Emerald Isle” (l’isola di Smeraldo) fin dal Settecento, anno in cui appare per la prima volta quest’appellativo nell’ode “When Erin First Rose” di William Drennan. Il verde porta fortuna secondo gli irlandesi e il giorno di San Patrizio è bene indossare qualcosa di verde per favorire la buona sorte.

Il miracolo di San Patrizio: l’Irlanda ha più serpenti

Vuole la leggenda che nel 441 San Patrizio, dopo 40 giorni di digiuno e meditazione sul monte Croagh Padraig, scagliò una campana in mare cacciandovi per sempre tutti i serpenti. Il monte è meta di pellegrinaggio. In effetti in Irlanda non esistono serpenti e il National Geographic ha condotto in merito delle recenti indagini, nel 2014, per rivelarne meglio i motivi.

La parata di San Patrizio

Nonostante il santo sia irlandese e quella di Dublino sia la festa principale della ricorrenza, la prima parata in onore del Santo Patrono si è tenuta a Boston nel 1737.

I portafortuna legati al Saint Patrick Day

Verde

È tassativo indossare un capo verde per aggiudicarsi una maggiore fortuna. Una variante bizzarra e ricorrente consiste nel dipingersi trifogli sul viso.

Trifogli

Trovare un quadrifoglio durante il giorno di San Patrizio pare raddoppi l’abituale fortuna del trifoglio.

Bacio dell’eloquenza

Baciare la leggendaria Blarney Stone (oppure un irlandese). Questa roccia dall’oscura origine si trova nel Castello di Blarney a Cork e, secondo una leggenda piuttosto popolare e seguita, baciare la pietra porterebbe il dono dell’eloquenza. Numerosi personaggi politici, famosi attori, scrittori e infiniti turisti si sono appesi a testa in giù per scoccarle un bacio che potesse donar loro l’eloquenza. II giorno di San Patrizio si dice che la pietra possa essere rimpiazzata da una persona irlandese. Pare che baciare un irlandese quel giorno porti ugualmente infinita fortuna, eloquenza o dono dell’adulazione che sia. Nasce da qui l’espressione “Kiss me, I’m Irish!”